I 12 comandamenti per una valigia perfetta

Ha un valore particolare la valigia che porti con te durante un viaggio da solo. Rappresenta il tuo passato e il tuo punto di partenza, ci saranno attimi in cui ti sembrerà di viaggiare da sempre, chiamerai casa ogni stanza da cui passerai e ogni paese sarà il tuo paese. E lei sarà li, a ricordarti chi sei e da dove vieni.

preparare-la-valigia-perfetta

“Ricordatevi, comprando una valigia, che durante un lungo viaggio ci sarà sempre un momento in cui sarete costretti a portarla voi” Paul Morand

Trolley o zaino, questo è il dilemma.

I tempi di borsoni e valigie sono ormai completamente finiti, la scelta si è ristretta fra zaino e trolley, ma il dilemma rimane, cosa scegliere fra i due? Dipende tutto dal tipo di viaggio che andiamo a fare e dal tipo viaggiatore che siamo. In linea di massima io preferisco il trolley nei viaggi brevi, di una sola tappa, mentre vado di zaino quando devo spostarmi spesso da un posto all’altro. Da evitare invece gli ibridi, perché andiamo, come può un trolley essere comodo su una schiena?

Un week-end o un mese non fa differenza.

Tre o quattro cambi e non di più, comprese le varie alternative, una saponetta di marsiglia pesa molto meno di un cumulo di vestiti sporchi. Se la roba non asciuga puoi sempre considerare una lavanderia a gettoni provvista di asciugatrice, non costano molto e, in ogni caso, la salute della tua schiena vale di più.

Investi in abbigliamento tecnico.

Magari non al primo viaggio e neanche al secondo, ma pian piano ti renderai conto di quanto sia utile avere dei vestiti che asciughino in fretta, delle maglie termiche che ti garantiscano calore col minimo ingombro, dei pantaloni che passino da lunghi a corti con una cerniera, dei calzini senza cuciture per poter camminare per ore senza il rischio di vesciche o delle scarpe che ti permettano di affrontare qualunque sterrato senza il rischio di scivolare.

Scegli fra i tuoi vestiti preferiti.

Hai presente quelli che metti e lavi in continuazione? Quelli che ti fanno sentire sempre bene e a tuo agio? È fra quelli che devi scegliere. Mentre farai la valigia una vocina nella tua testa ti sussurrerà che forse questo viaggio sarà l’occasione ideale per indossare quella camicia che hai comprato un anno fa ma non hai mai messo. Non ascoltarla! Quel momento non arriverà mai.

Scarpe, quante se ne possono portare senza sensi di colpa?

La risposta è semplicissima, un paio! E di qualità, da trekking o da ginnastica, usate, rovinate e collaudate. Ricordati che macinerete molti chilometri insieme. Queste sono le scarpe che indosserai mentre aspetterai l’aereo o il treno e per la maggior parte del tuo viaggio. In valigia puoi aggiungere un paio di infratito o di ciabattine, utili dopo la doccia, per la spiaggia o anche solo per fare respirare i piedi la sera. Per il resto no, le scarpe col tacco che ti occupano da sole metà bagaglio non le puoi portare.

Ricorda che anche le piccole cose contano.

Di solito sono proprie quelle ad aumentare il peso. Un cumulo di minuscole piccole cose che prese singolarmente sembrano insignificanti ma messe insieme rappresentano una buona percentuale del tuo bagaglio.

Fanno parte di questa categorie tutti i vari tipi di medicinali e medicazioni che hai in casa, oltre a tutti quelli che ti viene in mente di comprare prima di partire. Ombretti, matite per occhi o trucchi di ogni tipo, crema solare, crema abbronzante, una quantità infinita di elastici, pinze e pinzette, piastra per capelli, bigodini. E ancora fogli, foglietti e quaderni, caso mai ti venga voglia di scrivere qualcosa. Salviette disinfettanti, struccanti e rinfrescanti. Sacchetti per ogni possibile evenienza, carica batterie per ogni marchingegno elettronico, che poi hanno tutti lo stesso attacco. E ancora, un libro per ogni umore, forse è arrivato il momento di comprarti un ebook reader?
Poi ci sono calzini e mutande! Sono cose così piccole che ti sembra logico continuare a metterle in valigia finché non hai finito di riempire tutti i buchi vero? Portane tre paia, solo tre! Uno a lavare, uno addosso e uno di riserva.

Per tutto il resto vale la regola del se non l’hai usato fin’ora non ti serverà neanche in viaggio e se proprio lo vuoi portare, uno, ne basta uno e ti non fare corrompere a comprare tutti i possibili gadget per l’occasione. Se proprio devi comprare qualcosa tanto vale che lo copri nel momento in cui ti serve 😉

Articoli da bagno.

All’inizio è semplice, bagnoschiuma e shampoo, rasoio, dentifricio e spazzolino, poi iniziamo ad aggiungere balsamo, crema viso e corpo, profumo, deodorante, gel o crema per i capelli, e via così. Non sprecare soldi in qualcosa di piccolo e costoso, il tuo spazzolino in uso e il dentifricio già a metà andranno bene, per quanto riguarda i saponi, se proprio vuoi star leggero puoi prendere una buona saponetta di Marsiglia che va bene per tutto, bucato compreso, o riempire il solito set da viaggio. Rimedia qualche campioncino di crema e profumi che butterai via via man mano che terminano. Cerca di portarti solo lo stretto indispensabile, scub e maschere per il viso li puoi fare prima di partire, ma non dimenticare il tagliaunghie per viaggi più lunghi di una settimana.

Tutto sul letto!

Tira fuori tutto quello che vuoi portarti dietro e disponilo nel letto, ordinato per categorie, così da avere un’idea chiara di cosa hai veramente intenzione di portare. Controlla che tutti i vestiti scelti siano abbinabili uno con l’altro e togli dove ti sembra ci sia troppo.

Fai una lista, e ricontrollala al ritorno.

È il modo migliore per non dimenticare niente ma anche per capire cosa alla fine non ti è servito, aggiornala dopo ogni viaggio e tienila per il viaggio dopo.
È incredibile e gratificante come i nostri bagagli diventino più leggeri dopo ogni esperienza, a ricordarci che si, stiamo migliorando 😉

Ricapitoliamo?

  • Almeno tre cambi, di cui almeno uno in versione lunga e uno in versione corta, poi dipende dal meteo.
  • Una giacca leggera anti pioggia e anti vento.
  • Una maglia termica per il freddo.
  • Una pashmina, grande e leggera, va bene come sciarpa, come coprispalle e come telo male.
  • Un costume, anche se non vai in posti di mare, non si sa mai 😉
  • Prodotti da bagno e medicinali, ma solo il minimo indispensabile.
  • Carica batterie e carica batterie portatile, auricolari, cellulare, fotocamera e ebook.
  • Un pacchetto di fazzoletti, che serve sempre.
  • Documenti, portafoglio e soldi.

Da leggere prima di iniziare…

  1. Il magico potere del riordino, di Marie Kondo. Un libro che fa riflettere su quante delle cose che abbiamo gravino sulla nostra serenità e che ci porta ad eliminare tutto ciò che non ci rappresenta. Il succo è semplice, meno è meglio
  2. Sulla stessa linea di pensiero ma decisamente più pertinente al mondo dei viaggi un interessante articolo di Francesco Grandis, La metafora dello zaino, ovvero l’arte di prepararsi alla vita.

    “Preparare lo zaino è un’arte sottile. Prepararsi alla vita non è poi molto diverso.”

  3. Infine, per quanto riguarda i medicinali da viaggio, lascio la parola a chi ne sa più di me, Filippo, direttore medico specializzato in anestesia e rianimazione, ci svela la lista dei (pochi) farmaci indispensabili da portare con se in viaggio

Non farti prendere dall’ansia.

Una valigia non è mai perfetta, non c’è persona al mondo che possa prevedere esattamente cosa gli servirà durante un viaggio, specialmente se lungo. Ci sarà sempre qualcosa in più e qualcosa che avrai dimenticato che dovrai ricomprare. Una volta tornato a casa, sarà il tuo ricordo speciale che ti riporterà a rivivere quell’avventura.

Come al solito ti ricordo che puoi seguirmi anche su Facebook. Se hai ancora dubbi o bisogno di consigli puoi scrivermi qua sotto o tramite i messaggi della pagina.

Buon Viaggio 🙂

I 12 comandamenti per una valigia perfetta ultima modifica: 2016-07-02T13:55:51+00:00 da Francesca
Previous Post Next Post

You Might Also Like

4 Comments

  • Reply The Lazy Trotter 28 Dic 2016 at 22:53

    Tutto verissimo. Specialmente mettere tutto sul letto per rendersi conto di quante cose sono state selezionate per accompagnarci in viaggio e capire se abbiamo veramente bisogno di tutto. 🙂 Ottimi consigli, thanks!

    • Reply Francesca 24 Gen 2017 at 15:13

      Grazie mille 😉

  • Reply Penna spettinata 16 Feb 2017 at 15:38

    Bellissimo post! Lo userò sicuramente quando preparerò la valigia per il prossimo viaggio, perché è sempre PANICO!

    • Reply Francesca 16 Feb 2017 at 17:08

      Grazie mille 🙂 un po di panico rimane sempre ….però dai, fa parte della magia 😀

    Leave a Reply